Cronaca, Messina

Messina, scompare la spiaggia di Capo Peloro. Le mareggiate inghiottono il lido Horcynus Orca e i percorsi dell’area di pre-riserva. Corsa contro il tempo per salvare l’estate


MESSINA. La sabbia si è spostata. Ha rimpolpato la punta, dove fino all’anno scorso c’era un gradino rispetto alla battigia, ha allargato lo spazio antistante al “La Pinnazza”, si è distribuita uniformemente lungo la costa che lega il mar Tirreno e lo Jonio. Ironia della sorte, l’unico posto dove non si è depositata è all’interno del sistema di canne che avrebbe dovuto ricreare il sistema dunale di Capo Peloro. Quello sognato proprio sotto il Parco Letterario Horcynus Orca che, dopo le mareggiate di questo inverno, si ritrova quasi con i piedi in acqua nella sua parte più pregiata, il Fortino degli Inglesi, e ancora più vicino al mare con la sede principale, l’ex “Tiro a volo”.  «È stato il maestrale, subito dopo Natale e nei mesi successivi», raccontano al centro immersioni legato al Parco e a fianco della fortificazione. «Nel giro di qualche tempo, la spiaggia è scomparsa». L’effetto, per chi non conosce i luoghi, è di quelli che lasciano storditi. Due metri e mezzo circa separano il piano di calpestio della “vecchia” spiaggia dal nuovo bagnasciuga. E, da lontano, sembrano quasi la duna che i progetti finanziati dall’Unione Europea non sono riusciti a ricreare in tutti questi anni. Le mareggiate hanno “inghiottito” tutto fino al muretto in cemento che delimitava la zona di ripascimento. E che, adesso, è diventato una sorta di frangiflutto disarticolato con l’anima di metallo a nudo. Ma il mare ha portato con sé, soprattutto, l’estate di un centinaio di messinesi che da anni amavano adare a fare il bagno

(continua su Centonove in edicola fino a giovedì 12)

About these ads

Informazioni su Centonove

Nato nel 1993, il settimanale Centonove, edito a Messina, è stato il primo progetto di imprenditorialità giovanile in Italia in campo editoriale. Testata certificata ADS con una foliazione di 48 pagine e quattro giornalisti professionisti in redazione, si distingue nel panorama regionale siciliano per vivacità di impostazione e serietà dell’approfondimento giornalistico

Discussione

2 pensieri su “Messina, scompare la spiaggia di Capo Peloro. Le mareggiate inghiottono il lido Horcynus Orca e i percorsi dell’area di pre-riserva. Corsa contro il tempo per salvare l’estate

  1. Il bagnasciuga!!!!!

    Pubblicato da mario | 6 aprile 2012, 16:42
  2. Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    Pubblicato da icittadiniprimaditutto | 6 aprile 2012, 18:27

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 76 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: