Sicilia

Palermo, Beppe Lumia chiede al segretario regionale del Pd di fare un passo indietro. Antonello Cracolici attacca Orlando: “Impari a rispettare le regole”


PALERMO. Non si spengono, anzi divampano, le polemiche dopo la vittoria alle primarie di Fabrizio Ferrandelli. Mentre si diffonde la notizia di indagini delle forze dell’ordine sulla regolarità dei voti, inrterviene Giuseppe Lumia, sponsor dell’ex capogruppo di Idv al Comune e senatore del Pd: “La ‘lezione siciliana’ dovrebbe servire a tutti: serve a Bersani in primo luogo che deve voltare pagina mettendo da parte un metodo sbagliato, perché quando si sceglie un sindaco non ci devono essere candidature calate dall’alto”, ha dichiarato al Corriere della Sera. “Da tempo – ha aggiunto – abbiamo chiesto che il segretario regionale e quello provinciale facciano un passo indietro, come è successo a Milano e a Genova dove i dirigenti locali hanno anteposto l’interesse del partito. Certi dirigenti locali si comportano da perfetti signorsì”. Con la candidatura della Borsellino, ha spiegato, si “è voluto suggellare a Palermo lo schema politico di Vasto piuttosto che favorire la scelta migliore per il governo della città”. Su Rita Borsellino, ha detto – “niente da dire, per lei nutro stima e vicinanza” ma “abbiamo deciso di investire su un giovane per non riproporre un’idea di cambiamento datata anni ’90, quando la stagione antimafia spaccò la città”.

Intanto, questa mattina Fabrizio Ferrandelli ha scritto sul suo profilo Facebook: “Non smetterò mai di dire che bisogna aggregare e unirsi,per il bene di palermo,anche con chi continua nella coalizione a darmi colpi bassi!”. “colpi bassi” come quelli di Leoluca Orlando, il portavoce nazionale di Idv che non esclude di candidarsi ugualmente dopo che Rita Borsellino ha dichiarato di accettare la vittoria di Ferrandelli. Ma, a questo punto, sorge un interrogativo: Possibile che l’ex sindaco puntasse già a candidarsi?

Su Orlando interviene pesantemente il capogruppo all’Ars del Pd, Antonello Cracolici: “Ora basta! A Palermo stiamo assistendo ad un delirio, c’è chi non accetta la sconfitta e adesso prova a sporcare tutto e tutti. Mi appello a dirigenti, militanti e persone di buon senso affinché si fermi il gioco al massacro al quale stiamo assistendo. In queste ore c’è chi ha un atteggiamento spregiudicato che va al di là del limite della sopportazione: si stanno prendendo a schiaffi i 30 mila palermitani che hanno votato alle primarie, si insultano uomini che hanno fatto la storia di questa città sul fronte della legalità e del rispetto delle regole. Mi chiedo: se l’esito delle primarie fosse stato un altro, ci sarebbe stato tutto questo?. Orlando ha un vizio: ogni volta che perde tira fuori lo spauracchio dei brogli. Stavolta è il caso che si rassegni: ha perso le primarie, impari a rispettare le regole”.

 


About these ads

Informazioni su Centonove

Nato nel 1993, il settimanale Centonove, edito a Messina, è stato il primo progetto di imprenditorialità giovanile in Italia in campo editoriale. Testata certificata ADS con una foliazione di 48 pagine e quattro giornalisti professionisti in redazione, si distingue nel panorama regionale siciliano per vivacità di impostazione e serietà dell’approfondimento giornalistico

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 74 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: